La mia Bali

BALI

Un viaggio lungo tre mesi
Se dal punto di vista logistico e turistico questo lungo viaggio è stato perfetto, dal punto di vista emotivo ha avuto tanti alti e bassi, Troppe erano le emozioni accumulate prima della partenza, troppe le aspettative, tante volte, forse troppe ho soppesato e valutato ogni luogo, ogni emozione, cercando di trovare difetti e inganni in quelle giornate così perfette, alla continua ricerca di segnali che mi dicessero di ritornare sui miei passi, che questa scelta di vita era sbagliata.
Le domande che mi ponevo erano sempre le stesse, sarei riuscita a integrarmi ? ad adattarmi ? a sentirmi nel posto giusto?
Sono partita con l’idea di non voler fare una vita nel  ghetto, non voler creare una piccola oasi Italiana, ma di vivere a Bali nella maniera più Indonesiana possibile, parlare la loro lingua, capire la loro cultura, entrare nel loro mondo e farne parte .

So’ di essere fortunata, Ho sempre voluto viaggiare, visitare il  mondo, conoscere usanze e costumi diversi. Cose che mi hanno sempreaffascinato durante il mio girovagare, rendendo ogni nuovo viaggio indimenticabile .

Vivere da espatriate in un altro paese non è viaggiare, Le cose che vedi e

che provi sono diverse, le vivi con uno spirito diverso.

E’ un valore aggiunto, unico e indescrivibile, forse per noi anime inquiete

sempre alla ricerca di qualcosa, lo scegliere un posto dove vivere, è l’unica maniera per sentirsi pienamente felici.
Alla fine se un viaggiatore appartiene al mondo, tutto il mondo è casa, la mia adesso si trova a Bali.


Bali L’Isola Imperfetta ….
Come sempre accade, si pensa all’Indonesia e viene in mente Bali, ma perché’ un’isola così piccola nell’immensità di questo paese ha saputo conquistare il trono della favorita? Sebbene il turismo sfrenato che si riversa su di lei da tutto il mondo , nonostante l’occidentalizzazione ormai evidente abbia in gran parte offuscato il suo fascino orientale .
Che segreti nasconde ? Che cosa ha Bali che la rende unica ?dove si trova il cuore della sua inspiegabile magia ?
Proviamo a chiudere gli occhi, immaginiamo l’isola perfetta, ci verranno  in mente palme che oscillano al vento incorniciando lunghe spiagge paradisiache con una vasta laguna colore turchese .
Della bellissima immagine d’isola perfetta, Bali non ha nulla, scordiamoci L’isoletta  tropicale calma e pacifica e immergiamoci nel caos di quest’isola così imperfetta e caotica .
E’ infatti, Molto probabile che il nostro primo impatto con quest’isola, uscendo dall’aeroporto lucido e modernissimo sia un groviglio di strade e tanto, tantissimo traffico .
Traffico che troveremo in tutta la zona sud e lungo tutta la strada che porta a Ubud e dintorni.
Traffico che ci costringerà a rimanere molto tempo in auto, durante i trasferimenti, durante i nostri tour, sempre se non accade, e accade sempre ! che ci troviamo impantanati nel bel mezzo di una cerimonia, quindi armiamoci di pazienza e partiamo preparati a questo .
Bali non è solo traffico e turisti caciaroni, basta avere voglia di uscire dalle rotte e sarete ripagati da angoli incantati, da una natura sorprendente, dal sorriso della sua gente, da quell’innegabile magia che aleggia ovunque, perché’ non scordatevelo mai, siete nella dimora degli  Dei.


Domande e Risposte su Bali

Bali è la più famosa e turistica delle isole Indonesiane, è definita in tanti modi non sempre nella maniera giusta.

Vediamo di riuscire a capire com’è veramente Bali.

E’ vero che Bali è molto trafficata ?

Si è vero, soprattutto nella zona aeroporto kuta Denpasar il traffico nell’ora di punta può essere paragonato o  superare quello di una grande città italiana .

E’ vero che Bali è invasa da un turismo caciarone?

Sì e No, dipende dalla zona, Bali offre la possibilità di stare in luoghi incasinati o tranquilli e sonnolenti.

Basta sapere scegliere in base alle proprie esigenze.

Kuta Legian e Seminiak Ubud – offrono negozi ristoranti e un’intensa vita notturna.

Sanur Nusa Dua Jimbaran Canggu – sono invece più tranquille pur avendo buoni servizi.

E’ vero che Bali è come Rimini ?

Chi lo dice lo fa’ con una forma di disprezzo, invece per me equivale a  un grande complimento … sapete che vi dico a me Rimini piace .  

E’ vero che a Bali il mare è brutto?

No, non è vero, certo scordatevi i colori Maldiviani, se cercate quello, sicuramente, ci sono altri posti dove andare in Indonesia, se invece vi accontentate di mare pulito e azzurro, le spiagge del sud ve lo garantiscono.

A Bali quanto si spende per un hotel ?

A Bali si può spendere una vera fortuna o fare una vacanza veramente economica, kos ,guest house e piccole pensioni offrono camere essenziali a meno di dieci €

Strutture di buon livello si trovano ovunque con una fascia di prezzo da 20 /32 €

Hotel che fanno sognare inseriti in ambienti da fiaba possono arrivare a costare anche 1000 € a notte

Quanti giorni di soggiorno sono consigliabili per vedere Bali ?

Dipende dal tipo di viaggio che vogliamo fare  , sconsiglio di venire a Bali solo per fare una vacanza balneare o di stazionare per tutto il soggiorno nella stessa zona , l’ideale sarebbe dividere i giorni di vacanza In base alle cose che abbiamo deciso di vedere .

Non ostinatevi a volere vedere ogni tempio di Bali ,sono veramente tanti e a meno non siate un Balinese devoto alla lunga vi potrebbero sembrano tutti uguali .

E’ vero che non esiste più la magia d’isola degli Dei?

A questa domanda non so’ dare una risposta, io la magia in Bali la trovo in ogni angolo, quando passeggiando all’improvviso, cerco di non pestare un’offerta nel marciapiede, nel profumo degli incensi davanti ai tempietti, nell’osservare le onde che s’infrangono al tramonto, nelle vie addobbate dai Penjor, nell’eleganza dei Balinesi vestiti a festa, nell’aria per me c’’è magia ovunque,   ma forse si deve capire e amare l’essenza di Bali per sentirla.

foto come i Balinesi nei giorni di festa